MMFW // MIAORAN FW19-20

Il punto di partenza della nuova collezione MIAORAN è una lettera d’amore a Milano, una Milano vista attraverso gli occhi di Miao Ran, designer cinese in pianta stabile nella capitale della moda italiana.

Milano, agli occhi del designer, viene filtrata attraverso le divise che pizzaioli, carabinieri e ecclesiastici indossano. Una visione molto personale che colpisce a partire dai colori, che in effetti possono ricordare, nelle pennellate di blu siderale, grigio asfalto e marrone, il panorama tipico milanese in queste pigre giornate invernali.

La scelta dei tessuti è perfetta, la figura slanciata, i capi spalla cropped, squadrati ma minimal, che lasciano intendere una futura decontaminazione da influenze troppo street. La contrapposizione tra collezione maschile e femminile ci mostra la coesione della visione del designer, in uno show al limite del genderless, con belle uscite di montoni spalmati che, utilizzati per la collezione donna, avrebbero funzionato benissimo anche sulla linea maschile.

Ma la sorpresa arriva nel finale, con sprazzi di celeste e stampe di chiara ispirazione “Pollock” o con grafiche piazzate di palazzi e sprazzi di città che forse, chissà, riproducono davvero quei palazzi di Milano tanto amati da Miaoran.

Thanks to Negri Firman Press Office

Written by Alessandro Perriello

Backstage photos by Giulia Mantovani