Di solito giocavamo nei lunghi pomeriggi d’estate, quando la mamma non ci lasciava uscire perché faceva troppo caldo. Allora noi prendevano la palla, tu ti mettevi davanti alla finestra e io tiravo più forte che potevo. Il portiere lo facevi sempre tu perchè io ero troppo piccolo e mi sarei fatto scappare la palla. Una volta ho insistito così tanto che hai ceduto. Mi sono messo in porta, spalle alla strada, e mi sentivo grande come te. Solo che hai tirato troppo forte, o forse è colpa mia che mi sono distratto, e la palla è scivolata via. Due rimbalzi sordi e si è accasciata nel balcone di sotto. La mamma non ha voluto comprarcene un’altra perché la scuola stava per iniziare.

Fa caldo oggi. Io non posso uscire e l’estate non finisce più. Dalla finestra vedo la palla, ancora lì, sempre più sgonfia. Tu te ne stai chiuso in camera e tra poco te ne andrai dai tuoi amici. Di me non ti importa più niente. Eppure ci divertivamo tanto. E poi me l’avevi promesso che saresti andato a recuperare la palla sul balcone.

Perchè non vuoi più giocare con me?

Story written by Giulia Viganò

Photo by  @newtopograffics


How can you not remember how fun it was?

We used to play together on long summer afternoons, when mum wouldn’t let us go outside because it was too hot. So we took the ball, you stood in front of the window and I threw as hard as I can. You were always the goalkeeper because I was too little and would miss the ball. Once I begged so much that you gave in. I stood in front of the window, back to the street, and I felt big. Just like you. But you threw too hard, or maybe it was my fault that I got distracted, and the ball slipped out of my hands. Two dull bounces and it fell down, onto the balcony below. Mum decided not to buy us another one because school was about to start.

It’s hot today. I am so bored, summer never ends. I can see the ball through the window; still there, deflated. You locked yourself in your room and you’re going to see your friends in a bit. You don’t care about me anymore. But we used to have so much fun. And you promised me you would go and get the ball.

Why don’t you want to play with me anymore?

Story written by Giulia Viganò

Photo by  @newtopograffics

Posted by:BasiclyMag